martedì 10 maggio 2011

Sul Cornizzolo all'alba


Da sotto giungono i rintocchi del campanile di Suello: sono le 6:30. Guardo l'altimetria sul Garmin: sono poco oltre i 700 mt di quota, a circa metà strada dalla meta. Fino alle roccette è andato tutto bene: il fiato e i battiti non sono saliti ai massimi livelli, ma ora i quadricipiti si stanno facendo sentire e sembrano scoppiare. Se ci fosse stato Stambecco adesso lo avrei visto allontanarsi, ma un impegno di lavoro gli ha impedito di partecipare. Decido allora di assecondare un pò i lamenti delle gambe e il passo si trasforma da corsa in montagna ad un più tranquillo passo da trekking. Certo che è proprio ripida la Direttissima!! In alcuni tratti mi aggrappo a qualche tronco per evitare che il piede scivoli indietro. I bastoncini sarebbero proprio utili, ma non rientrano nella mia abitudine: la montagna va affrontata con la sola forza delle gambe e basta! C'è di buono che la temperatura è ottima: 11 gradi alla partenza da Suello e questo mi permette di mantenere un passo accettabile.
Esco dal bosco e dò una rapida occhiata ai laghi sottostanti che riflettono i primi raggi del giorno. Sopra di me, illuminata dal sole, svetta la croce del Cornizzolo. Poco sotto di essa, intravedo la strada che porta al Rifugio: il mio punto di arrivo di stamattina. Terminata la salita del prato, la strada spiana leggermente. La testa mi dice di provare a correre, ma le gambe indolenzite si rifiutano categoricamente. Decido per un compromesso e provo a corricchiare. L'anno scorso ricordo che questo tratto riuscivo a correrlo in maniera molto più disinvolta, ma questa è la prima ascesa al Cornizzolo e la condizione è giustificata. Assorto nei pensieri quasi non mi accorgo di essere ormai arrivato all'incrocio con la strada, blocco il cornometro che segna 36':52".Niente male, pensavo di averci messo almeno 2-3 minuti in più. Solo il tempo di cambiarmi la maglietta e bere un sorso d'acqua ed è già ora di rientrare, l'ufficio mi aspetta....
Rientro in casa per una veloce doccia e una meritata colazione proprio mentre si sta svegliando mia figlia che mi accoglie con le testuali parole: "Papà ma tu sei proprio fuori!".

7 commenti:

  1. ahah, bello il commento della bimba ;-))

    RispondiElimina
  2. Bello il cornizzolo! Tanti anni fa l'ho fatta in MTB, ma tanti anni fa eh eh ...

    A ricordo hai fatto un tempo eccezionale!

    devo tornare ad andare in montagna....

    RispondiElimina
  3. il commento di tua figlia la dice lunga........ il cornizzolo lo feci anni fa in mtb ma vorrei provarlo con le mie gambine

    RispondiElimina
  4. @Pimpe: mia moglie invece non commenta più ormai..

    @Lucky e @Lello: in MTB si sale dal lago del Segrino sulla strada asfaltata. La Direttissima invece parte da Suello e in 2 km sale di circa 800 mt !! Guardate qui:
    http://connect.garmin.com/activity/84717797

    RispondiElimina
  5. ...dovrò provarla prima o poi!

    RispondiElimina
  6. L'ho rifatta stamattina, le gambe sono andate meglio. Tempo finale 35':40" !

    RispondiElimina
  7. Bella Paolo!! se iniziassi più tardi a lavorare ti farei volentieri compagnia, o almeno cerchereri di tenere il tuo ritmo..

    Stefano
    Running Lover

    RispondiElimina